Pubblicità nel punto vendita: ecco perché è importante farla

Pubblicità nel punto vendita: ecco perché è importante farla

Mentre si pensa che l’e-commerce abbia cambiato il volto del settore della vendita al dettaglio, la realtà è che la strada principale non è mai stata così importante. Infatti, il marketing nei punti vendita (POS = Point of Sale) deve avere la precedenza nel marketing mix. Quindi, vediamo perché è importante fare pubblicità nei punti vendita.

La pubblicità nei punti vendita funziona

La ricerca mostra che il 75% delle decisioni di acquisto vengono prese in negozio. È anche risaputo che il POS è oramai fondamentale in termini di ispirazione e persuasione degli acquirenti al momento della loro decisione di acquisto. Inoltre, la scelta e il numero di prodotti disponibili è vasta e il POS è la chiave per aiutare tutti gli acquirenti a corto di tempo.

Il POS incoraggia anche l’aumento della spesa impulsiva, mettendo i prodotti come un affare, in vendita o come prodotto esclusivo della settimana. Un punto vendita può attirare l’attenzione dei clienti con prodotti strategicamente posizionati, per esempio, su espositori da terra personalizzati oppure su vetrine ben illuminate e posizionamenti strategici sugli scaffali, tutto questo per poter innescare anche i cosiddetti acquisti d’impulso.

Inoltre, la pubblicità è uno strumento estremamente efficace per il lancio di nuovi prodotti, in modo da aiutare il prodotto a distinguersi, ma anche per educare, informare e invogliare gli acquirenti a provare qualcosa di nuovo.

La pubblicità è misurabile

L’impatto che il POS ha sui profitti può essere misurato e valutato al fine di consentire a marchi e rivenditori di massimizzare il proprio ROI. Gli specialisti POS possono valutare tutte le prestazioni di diverse campagne e, se non funziona, vanno a modificare o adattare la promozione.

I rivenditori, nel frattempo, possono decidere di sperimentare con l’inserimento di articoli diversi su POS e rivedere il loro taglio e successo. L’uso efficace dei dati permette allo stesso POS di aumentare le vendite per marchi e rivenditori.

Il punto vendita può rompere l’ambiente di vendita al dettaglio

Le campagne POS mirano ad interrompere il percorso dell’acquirente e possono anche aiutare i rivenditori a cambiare i loro ambienti per eventi stagionali o evidenziare importanti lanci di prodotti. I display 3D elaborati ma economici possono essere utili nei negozi.

I POS possono costruire e rafforzare i marchi

Il POS consente di rappresentare i marchi in modo coeso, attraente e accattivante nel punto in cui l’acquirente può interagire direttamente con il prodotto. Tutti i marchi e rivenditori investono in modo sostanziale in campagne ed è importante che la promozione in negozio dia un collegamento per ricordare la promozione al momento dell’acquisto.

I display offrono l’opportunità di educare e di aiutare gli acquirenti a scegliere il prodotto giusto per loro, se la decisione di acquisto è più complessa.

Il POS consente a marchi e rivenditori di essere reattivi

Il POS è perfetto per delle risposte rapide all’attività della concorrenza, per aumentare le scorte, evidenziare una particolare linea di prodotti o creare entusiasmo in un determinato periodo dell’anno.

Le campagne POS forniscono ai marketer uno strumento più immediato per adattarsi alle mutevoli forze del mercato. Il punto vendita può essere nei negozi nel giro di pochi giorni, dove viene richiesto e con le giuste procedure per garantire che marchi e rivenditori siano in grado di sfruttare le opportunità dell’ultimo minuto.

Articoli Correlati

Come aprire un banco di frutta e verdura al mercato

Come aprire un banco di frutta e verdura al mercato

Come coccolare l’auto con gli accessori giusti

Come coccolare l’auto con gli accessori giusti

Quanto è importante il sonno per il nostro amico a 4 zampe?

Quanto è importante il sonno per il nostro amico a 4 zampe?

Come smettere di fumare

Come smettere di fumare