Vacanze in famiglia nel Salento

Vacanze in famiglia nel Salento

La terra delle orecchiette, del barocco leccese e della taranta è una destinazione ideale per coloro che vogliono combinare il relax della spiaggia con il fascino di visitare borghi fuori dal tempo.

Il Salento è tra le destinazioni preferite dalle famiglie alla ricerca della tranquillità e dell’autenticità. Con incantevoli borghi e chilometri di costa da percorrere, permette di avvicinarsi a un turismo lento lontano dalla frenesia delle grandi città d’arte. Lo stile di vita rurale e marittimo, tipico di questo territorio, offre un’esperienza di viaggio senza pari.

Di seguito ti consigliamo tre itinerari particolarmente adatti a chi vuole andare in vacanza nel Salento con la famiglia.

Otranto – Baia dei Turchi – Porto Badisco – Castro

Il grande Castello Aragonese domina la cinta muraria che circonda la splendida città marinara di Otranto. La cosa interessante è passeggiare per le sue stradine tra affascinanti negozietti e botteghe artigiane, anche se la sua Cattedrale e la Cappella dei Martiri sono tappe importanti.

A nord di Otranto si trova Baia dei Turchi, un gioiello naturalistico pugliese caratterizzato da mare pulito e roccia friabile che corre fino alla strada facendosi sovrastare dalla natura rigogliosa della pineta e della macchia mediterranea. Per arrivarci bisogna lasciare l’auto in un parcheggio e poi camminare per circa 10 minuti tra pinete, per questa spiaggia delimitata da pittoresche scogliere. L’acqua è super cristallina e calda, senza costruzioni intorno, molto selvaggia.

Ma sono in molti a non conoscere un altro luogo simbolico di Otranto: l’ex cava di bauxite. Ammirando il paesaggio che compone questa vecchia cava di bauxite penserete di essere in qualche deserto negli Stati Uniti. Pareti di rocce rosse, pochi alberi e vegetazione riarsa su uno sfondo color smeraldo che fa sembrare la composizione un calderone magico dall’alto. Un posto strano, che sembra non adattarsi al suo contesto.

A Capo Otranto sorge un panoramico faro bianco, suggestivo e maestoso. Il faro di Punta Palascia è protetto dall’UE ed è il punto più orientale d’Italia. È molto visitato a Capodanno, dalle persone che vogliono vedere il primo sole dell’anno.

Una volta ripresa la strada in direzione di Castro, è possibile sostare presso Porto Badisco, una caletta molto diversa, rocciosa e ripida, molto più profonda e fresca, ma ugualmente bella e piacevole per una breve pausa ristoratrice.

Si arriva infine a Castro, una città murata situata sulla cima di una scogliera, che offre incredibili tramonti sul mare. Gran parte della sua attrattiva è legata alla Grotta della Zinzulusa. Questa e le grotte limitrofe (la Grotta di Palombara e la Grotta Azzurra) possono essere visitate solo in barca.

Marina Serra – Capo di Leuca – Baia Verde – Gallipoli

Marina Serra ospita una delle piscine naturali più frequentate della Puglia, dalle forme plasmate dal vento e dal mare. Questa piscina è un’autentica esplosione di colori, che modifica le sue sfumature in base ai riflessi della luce del sole. Si tratta di un luogo ancora poco turistico e riservato, imperdibile da visitare in famiglia.

Poco distante si trova Santa Maria di Leuca, il punto più meridionale della penisola. Qui si trova la Basilica Santuario di Leuca. Si dice che San Pietro vi fece un pellegrinaggio e che la vergine apparve anche ai pescatori facendo alcuni miracoli, ecco perché fu eretta la basilica.

Un’altra tappa obbligata in questo itinerario è Gallipoli, la principale da vedere in Puglia sul lato ovest del tacco. È un po’ caotica perché il suo centro storico è concentrato su una minuscola isola collegata alla terraferma da un ponte a traffico limitato. Sebbene sia nota per la sua vita notturna, Gallipoli offre molto anche a chi viaggia con dei bambini al seguito, e non mancano le spiagge adatte ai più piccoli, come la spiaggia di Baia Verde, contraddistinta da un bellissimo colore verde acquamarina.

Da Porto Selvaggio a Punta Prosciutto

Porto Selvaggio, come si può facilmente dedurre dal nome, è una delle spiagge più incontaminate del Salento. Tra le pinete nasce questa caletta che è un gioiello. Oltre a molta ombra, dispone di aree picnic per un picnic sulla spiaggia con tutta la famiglia.

Se stavi cercando una lunga spiaggia di sabbia bianca da vedere in Puglia, Punta Prosciutto è il tuo paradiso. L’acqua è di un turchese chiaro cristallino e la maggior parte dello spazio è libero (non occupato dallo stabilimento).

Il nostro consiglio, soprattutto se hai dei bambini piccoli al seguito, è quello di prenotare una casa vacanza sul mare nel Salento, che ti darà tutta la comodità di raggiungere la spiaggia a piedi, in modo da evitare spostamenti con l’auto e i relativi problemi legati a traffico e parcheggio.

Articoli Correlati

Viaggi in solitaria in quali posti andare

Viaggi in solitaria in quali posti andare

Villaggi sul mare ad Otranto

Villaggi sul mare ad Otranto

Cosa vedere e cosa fare all’Isola d’Elba

Cosa vedere e cosa fare all’Isola d’Elba

Bangkok: Dove si trova e cosa vedere nella capitale

Bangkok: Dove si trova e cosa vedere nella capitale